Biografia

Bio

Foto 2

Mirko Marsiglia, nato a Palermo il 1° Dicembre del 1977, di madre catanese e padre palermitano, vive a Palermo i primi 25 anni di vita, oltre che a Milano e in spola tra Genova e Sardegna per un periodo di tempo limitato, per poi trasferirsi ed essere adottato dalla splendida città di Ragusa, dove tutt’ora risiede portando avanti i suoi progetti professionali e le sue ispirazioni.

- Cantautore, autore, direttore artistico, insegnante. Presidente e fondatore dell’Accademia Musicale Iblea.

Untitled

- E’ uscito, il 1 dicembre 2017, il suo primo Ep di inediti, intitolato Segnali di Vita, come segno di rinascita del cantautore che, ispirato in un sogno da un amico che non c’è più dopo più di un anno di fermo, scrive il brano che darà il titolo all’Ep. Il lavoro, esce dopo una lunga lavorazione di quasi un anno. L’Ep, è stato realizzato in studio insieme al produttore Stefano La Mendola e il chitarrista Orazio Fontes, titolari dell’etichetta indipendente romana Reverb – The Italian Record Company. Dentro l’album, la collaborazione con le sorelle musiciste Chiara e Marina Zago, rispettivamente al pianoforte e violino e la voce della moglie Milena di Rosa, cantautrice, fortemente voluta da Mirko per la bonus track della riedizione del fortunato brano scelto da Mogol per la sua Antologia Autori, Il Volo, suonata in versione acustica live. Il brano Non pensare sia finita, è stato scritto ed è interpretato insieme all’amico e produttore Stefano La Mendola. La copertina, ispirata a una visione del cantautore in un insieme di elementi simbolici che richiamano alla liberazione dalle catene e a un nuovo mondo uscito dalle macerie, è stata realizzata a mano dalla pittrice italiana Giulia Tropea. l’Ep vuole essere un riassunto emotivo della vita del cantautore, in particolare ci sarà una sorpresa che tocca il cuore nella bonus track.

- Dice in un’intervista televisiva: “Il mio unico mestiere e più grande amore è la musica che ho studiato e continuo a studiare da diversi anni. Ho avuto in regalo la mia prima chitarra, dai miei genitori, a 9 anni e il canto è arrivato spontaneo a 12 anni, con la scrittura della mia prima canzone. Amo i cantautori che hanno costruito l’immagine musicale di questo paese, in particolar modo Franco Battiato, Giorgio Gaber, Lucio Battisti, Ivano Fossati, Fabrizio De Andrè e altri grandi autori. Amo molto Fiorella Mannoia e Mina, due cantanti per cui sogno di scrivere come autore, due voci che mi tramettono la forza della vita in una sorta di pelle d’oca incomprensibile. Mi piacciono molto anche Carmen Consoli, Elisa e amo l’estro creativo e intellettuale di Caparezza e Vinicio Capossela. Il mio primo amore a 14 anni sono stati i Queen, con la splendida voce di Freddie Mercury che non dimenticherò mai per quello che mi ha trasmesso in termini emotivi. Amo la musica che lascia un’impronta dentro.

Amo profondamente la lettura da cui traggo spesso ispirazione per la composizione dei brani. Scrivo canzoni perchè non posso farne a meno, me lo chiede la mia anima e anche se il messaggio che veicola arrivasse a una sola persona, alle sue emozioni, sarei già felice. Ho un rapporto particolare con i sogni nella stesura di alcune ispirirazioni.

Ho preso spesso ispirazione dalle meditazioni che pratico quando posso in mezzo al caos frenetico quotidiano, ma anche da fatti realmente accaduti o storie di fantasia che descrivono l’animo umano, magari in luoghi che non esistono e, per lo più, storie di quotidianità e stati emotivi dell’essere. Sono una persona riservata e tengo molto alla mia privacy, ma amo profondamente sentire il pubblico sulla pelle quando salgo sul palco, canzone dopo canzone, una sorta di vibrazione energetica. Se non fosse così non avrebbe senso ciò che faccio. Questo è il contributo che un artista può dare alla società in cui vive, in un momento storico così precario e cinico. E’ quel che da senso alla musica e alla mia vita”

- Apre, qualche tempo fa, così per gioco, una rubrica su facebook, inizialmente intitolata ironicamente Cantautore Stolto, uno spazio di condivisione personale senza nessuna pretesa, dove spiega i contenuti dei suoi brani…inspiegabilmente però, la sua musica ha iniziato a fare il giro dell’Italia, arrivando fino anche in America (Huston/Venezuela/Los Angeles), Germania, Francia e Australia, dove qualche brano passa in radio nazionale….la rubrica segna fino a 8.000 visite circa la settimana, così il cantautore decide di aprire la sua pagina ufficiale. Il cantautore inizia il suo percorso scrivendo pop, passando poi per il cantautorato tradizionale, arrangiamenti orchestrali, Mirko ama i momenti di crescita artistica, da sempre e con mente aperta alle possibilità.

- Annovera una collaborazione professionale a Roma con Terre Sommerse, del produttore Fabio Furnari, la stessa casa discografica che ha partecipato alla realizzazione dell’ultimo album di grande successo di Amedeo Minghi.

profilo montalbano primo piano- Classificato al 2° posto del Premio Città di Ragusa, indetto dall’amministrazione nell’estate del 2014, in collaborazione con il prestigioso premio Ragusani Nel Mondo alla sua XX° edizione. Primo classificato nella votazione popolare sul web.

“Il premio città di Ragusa è stato indetto come riconoscimento di merito a chi ha valorizzato il prestigio della città, promuovendo il proprio talento a livello locale, nazionale e internazionale con risultati meritevoli di un riconoscimento speciale da parte di tutta la comunità ragusana.”

Il premio Città di Ragusa è stato assegnato sul prestigioso palco del Premio Ragusani Nel Mondo, giorno 1 Agosto 2014.

- Scrive la canzone “La verità oltre le nuvole”, come soundtrack della colonna sonora del film in lavorazione dall’omonimo titolo.

Ad oggi, il canale youtube del cantautore, accoglie circa  200.000 ascolti.

- Viene convocato a Bologna, nel luglio del 2015, presso le emittenti televisive e radiofoniche più importanti, tra cui la stessa fondata da Vasco Rossi, Punto Radio, convincendo il pubblico in ascolto con il brano “Il Volo” e la sua storia singolare di forza d’animo di un cantautore che, partendo da una piccola città della Sicilia, si è fatto con le sue sole mani. Il successo è tale che viene convocato dalla celebre Umberta Conti all’interno del suo programma televisivo per una lunga intervista in cui il cantautore, oltre a raccontare la sua storia personale, commuoverà la conduttrice con una ballata di denuncia sociale che parla di una storia di abuso e ingiustizia ambientata in Iran e ispirata a una storia vera con “Ballata di un sogno breve”. Ritornerà il 14 Ottobre 2015 sul palco del festival più ambito dell’Emilia Romagna, a Ozzano dell’Emilia, ideato e diretto dalla stessa Umberta Conti per L’Istituto Ramazzini di Bologna per la ricerca sul cancro. Il cantautore ragusano calcherà lo stesso palco di altri grandi artisti presenti per l’evento benefico come Dodi Battaglia dei Pooh, Andrea Mingardi, Marco Morandi, Marco Ligabue, la soprano Benedetta Kim, Eraldo Turra dei Gemelli Ruggeri da Zelig, Paolo Mengoli, l’ormai amico Mauro Bertoli e co-fondatore dei Pooh, il direttore d’orchestra Fio Zanotti, la corista del grande Lucio Dalla Iskra Menarini e altri grandi artisti. Mirko aprirà la sua esibizione proprio con con un omaggio a Lucio Dalla e Gianni Morandi con il brano “Vita”. Molto applaudito il brano scritto da Mogol e Lavezzi, interpretato da Mirko con tono graffiante sulle note più alte. Proseguirà con un suo inedito di matrice filosofica intitolato “Il Volo”  che riscuoterà il favore del pubblico numeroso accorso all’evento. Il brano è stato arrangiato dal compositore siciliano Marco Cascone, realizzatore della colonna sonora del film “Italo”, uscito nelle sale italiane nel 2015 e premiato come primo film per le presenze in sold out in tutte le sale cinematografiche italiane.

- Il 17 Marzo 2017, il cantautore viene convocato come ospite presso il programma di punta di Video Mediterraneo, “Menabò”, condotto dalla nota giornalista Viviana Sammito in rappresentanza della canzone per parlare del festival di Sanremo 2017, concluso da appena una settimana. Il programma sarà seguito, oltre che in Italia, via satellite in tutto il continente. Mirko accennerà dal vivo, chitarra e voce, alla nota canzone di Roberto Vecchioni, “Chiamami ancora amore”, vincitrice del festival di Sanremo del 2011. Si parlerà delle ultime novità e progetti in corso del cantautore, chiuso in studio per un importante progetto di cui ancora non ha voluto dare anticipazioni. Si parlerà del fortunato brano Il Volo, in classifica da qualche settimana con un’ottima posizione in tutta Italia, in radio e molto apprezzato dagli ascoltatori che continuano a sostenerlo.

- Esce il 4 Marzo 2017, la compilation “Music Next – La Nuova Generazione Della Musica”, prodotta da Reverb – The Italian Record Company, in cui insieme ad altri interpreti dell’etichetta, vi è contenuto anche il brano scritto in musica e parole da Mirko Marsiglia Il Volo, ancora una volta selezionato per un progetto di prestigio. La compilation andrà in vendita su tutti gli store nazionali e internazionali.

4
- Con una vasta produzione di inediti e un percorso in crescita, ma in sordina, Mirko si fa notare dai mass media della provincia di Ragusa, dove viene invitato come ospite sia in radio che nei programmi televisivi più accreditati e seguiti a livello regionale e, via satellite, anche a livello nazionale/ internazionale per interviste sui progetti in corso e le sfide future. Il cantautore viene apprezzato anche all’estero, in Australia, dove trasmettono le sue composizioni nella radio nazionale più seguita già da qualche anno e nell’ultimo anno anche in Venezuela e a Houston, in America e, attraverso un noto canale web, Italiani all’estero tv, anche in Francia.

- Partecipa come comparsa, a più riprese, nella serie televisiva di successo “Il commissario Montalbano” liberamente tratta e ispirata ai celebri romanzi di Camilleri e diretta dal regista A. Sironi.

- Nel Marzo del 2015, riceve un riconoscimento dalla regione Sicilia, per l’impegno nel sociale e la musica d’autore impegnata.

QBR-6X3-1024x511

- Partecipa, nel settembre 2015, alle riprese del film “Quel bravo ragazzo”, film ironico girato nel ragusano, ha come protagonista principale Herbert Ballerina (Luigi Luciano). Accanto a lui ci sono Tony Sperandeo, Ninni Bruschetta, Enrico Loverso, Nino Frassica e Barbara Tabita. La regia e’ di Enrico Lando e il film e’ prodotto dalla Lotus. Herbert, il protagonista, si ritroverà a capo della mafia locale, sempre con sguardo disincantato e ingenuo, in maniera assolutamente ironica..

- Nel maggio del 2016, riceve un’importante proposta di conduzione dalla designer romana Anna Crecco per una delle web radio di Roma più seguite in Italia e in alcune parti del mondo di cui è ideatrice e titolare, Oltre Tutto Radio. Anna Crecco ha l’idea di realizzare un programma sulla storia del cantautorato italiano e Mirko, dopo aver ben ponderato e dopo un primo confronto durato qualche mese, accetta  la proposta. Il programma si chiamerà “Canzoni d’autore e…” e sarà condotto dal cantautore siciliano con la partecipazione della stessa Anna Crecco, fino a luglio 2016. Ricevono, sin da subito, un largo consenso di pubblico, sia in Italia che all’estero. Le note cantanti Wilma Goich e Tiziana Rivale, collaborano attivamente e sono considerate un po’ le madrine della web radio. Il programma terminerà nel luglio del 2016, in comune accordo con Anna Crecco, per impegni artistici improrogabili del cantautore.

- Il 21 giugno 2016, viene convocato presso i “Massive arts Studios” di Milano, per partecipare a un importante incontro presso L’Officina Mella Musica E Delle Parole, fondata da Alberto Salerno, uno dei più grandi autori di grandi successi della musica italiana (tra i quali “Io Vagabondo” e “Terra Promessa“) e marito di Mara Maionchi. L’Officina, è un luogo di incontro tra addetti del mondo dello spettacolo e autori, cantautori, compositori. Ogni incontro è motivo di forte crescita artistica per tutti i partecipanti.Tornerà a Milano a Settembre 2016, nella nuova sede dell’Officina di Alberto Salerno e Mara Maionchi che a Novembre presenteranno ufficialmente la propria iniziativa, presso il grattacielo Pirelli di Milano, sede della regione.

- Il 23 giugno 2016, Mirko riceve la comunicazione della selezione del testo del  brano “Il Volo” per la raccolta poetica della “Scuola Autori di Mogol” (CET). La casa editrice ha deciso di realizzare un volume con i testi più rappresentativi di quelli presi in visione in Italia. ll nome del cantautore risulterà tra gli autori scelti per il nuovo volume 2016. Il libro sarà pubblicato a Ottobre 2016.

1

- Il 2 Luglio 2016, verrà convocato nuovamente a Bologna, come ospite per un concerto organizzato da Punto Radio, la radio fondata dal grande Vasco Rossi e sarà invitato a condurre la trasmissione della domenica sulla stessa radio.

- Il 5 luglio 2016, viene selezionato dal noto duo Jalisse, vincitori del festival di Sanremo e quinti all’Eurocontest con il brano “Fiumi di parole”, ancora con il fortunato brano “Il Volo” che inizia a riscuotere grande successo di critica e ascolti. Il cantautore verrà a esibirsi con i Jalisse in date da stabilire.

- L’8 luglio 2016, esce  sul canale americano Vevo, dopo essere stato visionato e approvato dalla società stessa, il videoclip del brano “Il Volo”, realizzato a Roma e mixato a Los Angeles. Collaborano alla realizzazione delle riprese del videoclip, Stefano La Mendola e Alessandro Carrozzino, con The Quiet House Production di Roma. Il cantautore comunque lo realizza in autoproduzione, non avendo ancora un’etichetta di riferimento cui poggiarsi.

- Il 30 Luglio 2016, il cantautore viene convocato dal tenore Patrick Salati come ospite del noto Patrick Salati Lisa Hunt & Friends, nella splendida cornice della piazza di Marina di Carrara che ospita il famoso Premio Lunezia. Riscuote grande successo di ascolto e partecipazione da parte del pubblico presente con i suoi inediti, di cui Il Volo, inserito da Mogol nell’antologia dei cantautori 2016 per i testi più belli visionati nello stesso anno. Ricordiamo che Patrick Salati nutre numerose collaborazioni con artisti di fama nazionale e internazionale e che Lisa Hunt vanta una formidabile lista di collaborazioni con musicisti e produttori di grande fama tra i quali Jellybean Benitez, produttore di Madonna, Frank Farion, The Berman Brothers, e tanti altri. È famosa anche per essere la storica corista del bluesman italiano Zucchero, con il quale ha lavorato per oltre 15 anni. Inoltre ha cantato con Luciano Pavarotti, Ray Charles, Eric Clapton, James Brown, Dionne Warwick, Brian May, Randy Crawford, Joe Cocker, Miles Davis e Andrea Bocelli.

- L’1 settembre 2016, Mirko accetta la proposta di collaborare con All Music News, per interviste e recensioni musicali, uno dei portali più seguiti in Italia sulle novità musicali e le recensioni dei dischi di artisti noti ed emergenti talentuosi.

Mirko Marsiglia - Opening Act Camaleonti

- Il 17 e 18 Settembre 2016, sarà proprio il cantautore ragusano ad aprire musicalmente e a presentare i due concerti in terra sicula, del celebre gruppo i “Camaleonti”, con cui si instaura subito un grande feeling sul palco. Successo di pubblico fino a 10.000 presenze e grandi apprezzamenti, applausi e partecipazione all’esibizione dei brani inediti dello stesso cantautore sul palco.

- A Ottobre 2016, riceve un riconoscimento dal noto concorso letterario nazionale “Il Federiciano”, che inserisce il testo di un suo brano intitolato “Nel giorno di festa”, nell’antologia poeti del 2016, in uscita a Dicembre dello stesso anno. Anche per quest’anno molti gli ospiti noti del concorso che si svoge a Rocca Imperiale, tra cantanti, attori e autori, tra cui anche l’immancabile Giulio Rapetti, in arte Mogol.

31- Dopo diversi anni di studio della chitarra e del canto presso strutture private, il cantautore studia per il diploma in canto, composizione e chitarra, presso l’accademia Lizard, apprezzata in tutto il globo e facente capo alla sede di Fiesole per l’Italia (fondata e diretta da Giovanni Unterberger).

- Ad Aprile 2016, è stato selezionato dalla commissione di Canzoni Dal Web e inserito nella playlist di 5 brani, tra migliori artisti emergenti del web, con il brano “Il Volo”.

- Mirko ritorna, a giugno 2017, presso L’Officina della Musica e delle Parole, di Alberto Salerno, per presentare in anteprima di ascolto agli addetti ai lavori del mondo della discografia, il suo nuovo Ep, in uscita a Dicembre 2017, con un buon riscontro di ascolto e apprezzamento del lavoro durato per quasi un anno, insieme all’etichetta indipendente Reverb – The Italian Record Company, lavorando fianco a fianco con il produttore e arrangiatore Stefano La Mendola e con il chitarrista Orazio Fontes, titolari dell’etichetta.

14906858_1484190321596097_1620480796040515863_n

- Nel luglio del 2018, Mirko riceverà comunicazione da parte de Il Federiciano, dell’inserimento di suoi tre testi di canzoni, all’interno dell’Enciclopedia Autori Contemporanei Italiani, in uscita a fine anno. Il Federiciano, è il concorso letterario più importante in italia e di grande rilievo anche in Europa.

- A settembre 2017, viene chiamato dalla regista Annarita Campo che ufficializzerà al cantautore l’assegnazione del premio Gattopardo Ibleo, di rilevanza nazionale, nella sezione Cantautori Siciliani, riceveranno lo stesso premio in altre categorie anche la nota cantante Marcella Bella, il comico mediaset Carlo kaneba e altri professionisti del mondo dello spettacolo. Il premio gli verrà consegnato il 30 Settembre 2017, in cui il cantautore esibirà due brani inediti del suo repertorio.

- A una domanda sulle proprie credenze risponde così: “Non sposo, per mia natura, ideologie di alcun tipo e non mi piace esserne inscatolato o inglobato in alcun modo…credo che le ideologie siano limitanti e creino false convinzioni, blocchino in qualche modo l’evoluzione spirituale delle persone. Essendo un “non amante” delle ideologie, non amo schierarmi mai da nessun lato, a livello politico, sociale, religioso e a nessun livello possibile. Mi piace molto portare testimonianza di fatti reali e a volte può dare l’impressione che io sia schierato in qualche modo, ma in realtà mi limito semplicemente a descrivere ciò che vedo come un semplice passante, senza pregiudizio…sporcherei le mie composizioni se non fosse così. Il modo in cui ci misuriamo con questa breve esperienza di passaggio che è la vita, in questa dimensione, è sicuramente legato alle nostre azioni quotidiane, non serve a nulla indossare alcuna maschera. Bisogna semplicemente comportarsi di coscienza…ognuno ha la sua e sa cosa produce ogni giorno.”

3
– Mirko, inoltre, ha collaborato alla realizzazione di inediti e rielaborazione di testi, ispirati a poesie e storie per poeti e scrittori, tra cui un brano intitolato “Occhi neri (silenzio tra i tulipani)”, ispirato a una poesia dello scrittore Carmelo Loddo che riceve successivamente il primo premio nazionale “Alda Merini”. Collaborerà anche con la nota poetessa di respiro internazionale Ninj Busà Di Stefano e altri poeti, come Vittorio Fabricatti, Elvio Angeletti, la pittrice, scrittrice, scultrice e poetessa Michela Tropea e l’autore di testi di canzoni Luca Viviani (ex amministratore del Movimento Artisti Indipendenti per l’Italia, il M.A.I.).

- Parlando delle sue ispirazioni musicali: ” Non sono padrone delle mie creature musicali…quando compongo un brano, una poesia musicale o come la si voglia chiamare, ho la netta sicurezza che non sia farina del mio sacco…noi siamo come dei tubi in cui passa l’acqua, se il tubo è arruginito o sporco esce acqua sporca, al contrario esce acqua pura. Io non sono il fine e sarei stupido a pensare di produrre da solo le cause di ciò che faccio, sono solo un mezzo, il tubo attraversato dall’acqua…e quest’acqua arriva a cascata dall’alto per dargli un’immagine ben definita. In realtà non so neanche di cosa stia parlando precisamente, ma lo percepisco chiaramente ad altri livelli allo stesso tempo. Non sono nè un filosofo, nè un mistico, non sono un letterato o un uomo di alto valore culturale, ho una grande passione per le letture umanistiche, filosofiche, scientifiche, orientali, amo leggere di storie, di racconti di diversa natura ed estratto sociale o antropologico, null’altro. Come ho già spiegato non voglio essere etichettato in alcun modo. Semplicemente…vivo….e faccio quel che posso. Spero comunque di essere un mezzo di pace, di lasciare un’eredità che valga umanamente, un buon ricordo di me e delle mie azioni, dei messaggi che posso veicolare attraverso le mie composizioni.”

Diplomato nel 2010 in musicoterapia indiana Nada Yoga e canto armonico, a Padova, prosegue un percorso iniziato anni addietro come ricercatore indipendente in ambito meditativo, scientifico e musicale, legato alla sfera energetica dell’essere umano e degli effetti benefici della musica sulla salute, dalla visualizzazione interiore, alla concentrazione attraverso il respiro, fino ad arrivare al canto e al silenzio come consapevolezza e fonte d’ispirazione creativa e spirituale.

- Nonostante l’affetto del pubblico che lo segue e la crescente visibilità popolare di questi ultimi anni, il cantautore continua a definirsi penna nelle mani di un destino muto, compagno di un viaggio interminabile di esperienze di vita da trasmettere con passione, leggerezza e responsabilità.

“Io sono solo una persona semplice, non sono un poeta, un letterato o altro…sono solo un fotografo di emozioni, un canale attraverso il quale esprimere il bene possibile, null’altro.”